Articoli - Opera Santo Longo

Vai ai contenuti

Articoli

Antonio Altavilla
Quattro mesi senza Antonio
di Angelo Vaccarella

Quattro mesi senza Antonio, senza il suo sorriso timido, senza i suoi occhi pieni d’amore per tutti, per ogni persona che incontrava sul suo percorso. Ora quegli occhi e quell’amore sembra che ci siano stati portati via per sempre, ma non è così, perché in ogni angolo di Villa delle Rose, riecheggia la sua voce, a volte dai toni severi, ma spesso scherzosi e ironici. La sua allegria, il suo pensiero sempre e comunque positivo, lo hanno reso una persona speciale agli occhi di chi lo ha conosciuto e la sua grande umiltà è stata e sarà sempre maestra di vita per tutti. Per questo motivo nessuno a Villa delle Rose, crede che adesso sia tutto finito, anche se si sente frastornato, sconvolto e con un grande senso di vuoto dentro, perché nessuno vorrà deludere Antonio, che ha lasciato il più grande degli insegnamenti, cioè a credere fermamente che qualsiasi momento di difficoltà potrà essere sempre superato se si rimane uniti come una famiglia e se ci si affida alla Divina Provvidenza.                           (L'articolo continua)
______________________________________________________________________________________________________
Clicca sull'immegine per ingrandirla
Torna ai contenuti